Le prime banche sono nate a Napoli,

ma servivano ad aiutare i più bisognosi

Già Greci e Romani avevano partorito un sistema molto simile a quello ancora oggi esistente. In pochi sanno però che è stato grazie all’intraprendenza e alle peculiarità dei banchi napoletani che la banca è cambiata, divenendo l’istituzione che tutti conosciamo. La ricostruzione storica, avvenuta al convegno, è partita da lontano. La genesi della banca moderna si sarebbe avuta proprio a Napoli tra XIV e XV secolo.

Elemento distintivo del banco napoletano è la sua nascita per gemmazione da istituti filantropici atti a tendere una mano nei confronti dei più bisognosi. Gli istituti principali che hanno legato il loro operato anche ad operazioni di tipo finanziario sono: 4 ospedali (Annunziata, Incurabili, S. Eligio e S. Giacomo e Vittoria), due Monti dei Pegni che elargivano prestiti su pegno senza interesse ai poveri e lo Spirito Santo, un istituto di ricovero per giovani donne a rischio. vesuviolive

You must be logged in to post a comment.